Lezioni di Trading: Broker. Parte 2.

Trading_come_scegliere_il_Broker

COME SCEGLIERE IL BROKER, PARTE SECONDA.

Ogni Trader ha un’operatività diversa e soprattutto trada strumenti diversi. Puoi essere un Trader da Forex oppure potresti preferire investire nelle Commodities. Puoi essere un Trader da lungo periodo o uno Scalper. Il Broker va scelto tenendo conto delle tue caratteristiche come Trader perché ogni Broker può offrire servizi migliori e prezzi diversi in un caso piuttosto che in un altro. Se operi nel Forex è inutile avere un Broker che tratta tutti i mercati e rende poco disponibili le informazioni sulle valute o addirittura non fornisce grafici per tradare tutte le valute.

ASSISTENZA

Molti Broker sono in UK o a Cipro e in caso di assistenza con buona probabilità ti parleranno in inglese. Non tutti infatti offrono un servizio di assistenza in italiano quindi se il tuo inglese è del tipo: “I Do not speak english” diventa un problema. Molti siti si stanno organizzando con la chat istantanea, servizio utile se non si vogliono perdere ore al telefono.

LA LEVA FINANZIARIA

Uno strumento che ha dato la svolta significativa al mondo del Trading online. Prima che fosse introdotta potevi usare i mercati solo se disponevi di grandi somme di denaro. Ora con la leva puoi muovere grandi somme con pochissimi soldi sul conto. In questo modo i guadagni, così come le perdite, sono molto alti.
Anche in questo caso l’operatività del Trader è di fondamentale importanza soprattutto quando si ama investire nelle valute. Un Broker che offre una leva alta è sicuramente preferibile a uno che offre una leva ridotta.

IL MARGINE

Il margine è quanto chiesto dal Broker per farti operare ed è collegato alla Leva. Usando la Leva il Broker deve garantirsi un margine prima di farti accedere al mercato. Facciamo un esempio:

Decidi di entrare a mercato con un operazione da € 100.000 su EUR/USD. Usi la Leva offerta dal Broker perché sul conto quei soldi non li hai. La Leva è a 100 quindi il Broker per aprirti la posizione necessita di €1.000 che bloccherà dal tuo conto come margine a garanzia. Nella realtà stai muovendo €100.000 ma se perdi la somma marginale sei fuori.

PIATTAFORMA

La piattaforma è lo strumento che ti permette di settare i tuoi grafici, controllare l’andamento del mercato, fare previsioni ecc. E’ l’interfaccia col mercato. Sarà importante settarla con i giusti parametri. Nessun problema, al corso imparerai come fare.

COSTI DEL BROKER

I costi variano da Broker a Broker e anche in base allo strumento che userai. Si va dalle classiche commissioni (costo per ogni operazione aperta) allo spread (la differenza tra il prezzo col quale decidi di entrare e quello dove ti viene realmente aperta la posizione). Lo spread nel Forex cambia da Valuta a Valuta.
Altra cosa da tenere in considerazione riguarda il numero di operazioni che intendi fare nel corso della giornata. Se sei uno scalper e ami tradare per esempio i Futures pagherai molte più commissioni rispetto a un Trader di lungo periodo quindi cerca di trattare il prezzo delle commissioni, non credere che non sia fattibile! Logicamente se l’operatività che farai sarà riferita solo alle nostre tecniche non preoccuparti, al Corso ti spiegheremo tutto.

Mi fermo qui, in questo momento non serve aggiungere altra carne al fuoco, quello che devi sapere sull’argomento è stato detto. Alla prossima!

Leave a Reply