Come raggiungere la propria Libertà Finanziaria.

E’ uno dei cavalli di battaglia più utilizzati quando si parla di Trading: La Libertà Finanziaria.

Sono anni che faccio l’imprenditore. Mi sono levato i panni del dipendente nel 2000 e da allora non li ho più indossati quindi credo di poter dare qualche consiglio utile a chi vuole entrare nel mondo dell’imprenditoria.

Vediamo quali sono gli errori più comuni che TUTTI o quasi si divertono a ripetere e per i quali la loro situazione economica non migliora se non per un brevissimo lasso di tempo.

L’italiano “Medio” ha una sola e unica convinzione: essere più intelligente degli altri.
Hai presente il classico furbetto stizzoso con lo sguardo da saputello e la presunzione di essere il più “fantastico assai” del momento? Ecco, lui!

Ti assicuro che ne ho visti e sentiti molti: “un giorno aprirò il locale dei miei sogni” oppure “ormai sono 10 anni che faccio l’elettricista quindi l’anno prossimo mi metterò in proprio e porterò via tutti i clienti a quel cretino del mio attuale capo“. Dai, quante volte hai sentito queste frasi anche tu? Da qui in poi si aprono tre diverse categorie:

  • La prima: è composta da quelli che buttano parole al vento perché nella sostanza non cambiano nulla della loro esistenza.
  • La seconda: è composta dai classici “o la va o la spacca”. Si lanciano nel mercato dell’imprenditoria senza conoscenze specifiche convinti che per mettersi in proprio siano sufficienti le capacità acquisite in quel settore specifico. Faccio l’elettricista, apro la partita IVA e così via…
  • La terza: è composta da una piccola parte di persone che prima di lanciarsi nel nuovo mondo si applica per identificare e di conseguenza imparare tutte le fasi che comprendono la sua futura attività imprenditoriale. Questo è forse l’unico caso in cui si può raggiungere un pò di Libertà Finanziaria.

Categoria 1: è innocua, vive di sogni e speranze ma si sa; chi vive sperando muore…
Categoria 2: racchiude quelli che di solito rimangono sul mercato per qualche anno e poi, dopo aver chiuso i battenti scaricano tutta la colpa ad altri: il sistema fa schifo, i clienti non pagavano, gli extracomunitari lavorano a basso costo, è stata colpa della Merkel, sai gli Ufo…
Categoria 3: di solito è quella del successo, la cosa brutta è che risulta quella con percentuali più basse.

Negli ultimi anni ho seguito un progetto che avrebbe dovuto dare la Libertà Finanziaria a molte persone ma nel corso del tempo ho capito che nessuno l’avrebbe mai raggiunta perché nella società mancava il fattore chiave che può portare una persona al successo ovvero, La Preparazione.

Esiste solo un modo per riuscire a fare una cosa meglio della massa e questa cosa si racchiude tutta nel concetto di preparazione. Mi spiego meglio. Io posso investire in 1,2,3,10 società diverse ma quello che guadagnerò (fintanto un guadagno ci sarà) potrà essere considerato solo ed esclusivamente un di più al mio reddito.

Questo perché? Semplicemente perché ho deciso per l’ennesima volta di affidare i miei soldi a terzi piuttosto che mettermi di buona lena per imparare a fare da solo. Questo atteggiamento mi porterà mai ad essere veramente Libero Finanziariamente? NO!
Dentro di te sai che affidando i tuoi denari ad altri non hai certezze soprattutto se non conosci a pieno l’argomento e il ramo di investimento. Potresti anche guadagnare €30K ogni anno da investimenti che hai aperto ma comunque non lasceresti mai la tua fonte di reddito primaria per qualcosa di incerto, almeno che tu non sia un folle!
Quindi quale può essere la strada giusta per arrivare alla vera Libertà Finanziaria? Esiste un solo percorso: lo studio e la formazione in un determinato settore!

Immagina ora di aver dedicato tempo a studiare per imparare, non devi più affidare i tuoi soldi a qualcuno nella speranza che ti faccia guadagnare perché ora lo puoi fare da solo. Non ti senti già più sicuro?
Avere una tua professione imprenditoriale piuttosto che dare i soldi da investire a terzi significa:

  • NON dipendere dagli altri (purtroppo è la verità, se affidi i tuoi soldi a terzi per investire sei e sarai sempre dipendente da altri).
  • NON farti prendere dall’ansia quando senti che la società o una delle società nelle quali hai investito ha dei problemi.
  • NON farti prendere dall’ansia quando una delle società nelle quali hai investito comincia a NON pagarti più.
  • NON farti prendere dall’ansia quando una delle società nelle quali hai investito sparisce dai canali di comunicazione che ha sempre usato generando il panico totale.
  • NON  devi vivere con la paura che una delle società nelle quali  hai investito faccia una serie di errori irreparabili che la porteranno a picco coi tuoi soldi.

Insomma, potrei elencare una serie di motivazioni infinite ma per farla breve, la differenza tra una persona che vorrebbe e una che invece arriva ad avere la Libertà Finanziaria è racchiusa solo nella Formazione, la preparazione di te stesso verso il successo.
Warren Buffet, considerato l’oracolo del mondo finanziario e tra i primi 3 uomini più ricchi al mondo dice che la ricchezza è data dal fattore “T” che sta per Tempo. Il tempo è la ricchezza più grande che abbiamo perché ci permette di informarci e studiare al massimo per lanciarci nelle opportunità che la vita ci offre.

E tu, in quale categoria sei o vuoi collocarti?
Ricorda che siamo tutti uguali, chi ha raggiunto dei successi non è arrivato da un altro pianeta e non possiede doti sovrannaturali ma solo più volontà di chi non si mette in gioco.

Leave a Reply