Psicologia nel Trading

Credi che la Psicologia nel Trading non abbia importanza? Se vuoi scoprire chi sei realmente mettiti davanti a un Grafico e guarda come reagisci al Mercato.

La psicologia nel Trading è fondamentale. Le emozioni che si provano quando si entra a mercato sono le più disparate e possono metterti alla prova giocando brutti scherzi.
Molti studi hanno dimostrato che la psiche del Trader è molto più importante della tecnica che, per quanto può essere corretta rischia di diventare “perdente” a causa degli stati d’animo che attraversano il Trader stesso.
Vediamo quali sono i “sintomi” più frequenti:

  • Stress
  • Panico
  • Paura
  • Eccitazione
  • Euforia
  • Rabbia

Se credi di essere immune o che la psicologia nel Trading non abbia rilevanza leggi bene quanto segue.

STRESS: brutta bestia da debellare. Non sempre è legata al Trading ma non bisogna sottovalutarla. Lo Stress offusca la lucidità del Trader, tutto diventa più difficile da analizzare e la concentrazione proprio non vuole venirci in soccorso quindi: se sei stressato fai altro, vai palestra, fai una corsa ma non metterti a tradare.
PANICO: oh my God! Ora cosa faccio? Il mercato è andato di qualche Tick nella direzione opposta al mio Trade!
Finita! Non per il mercato che ti viene contro ma perché un infarto fa capolino stendendoti al suolo. L’epitaffio recita: Qui giace un Trader morto di infarto per un Trade che pensava gli andasse contro. E’ defunto ma il Trade anche se partito male poi è andato nella direzione prevista chiudendo in Gain.
Si si, toccati pure…Mi raccomando, non fare questa fine, cerca di gestire il panico altrimenti ti befferà di continuo.
PAURA: entro o non entro, entro o non entro. E’ definito il Trader di lungo periodo e non perché predilige le operazioni che durano giorni ma solo perché non entrando mai a mercato il suo conto non si muove mai. I soldi che mette se li ritrova sempre lì, né aumentano né  diminuiscono. Si dice che la paura fa novanta ma nel trading fa zero assoluto.
ECCITAZIONE: accendi il PC, apri la piattaforma e l’adrenalina sale. Ormai sei sicuro delle tue conoscenze. Ti prepari e ti apposti come un cecchino, sei lì in attesa del momento giusto per sparare il colpo. L’eccitazione ti accompagna, chissà quando arriverà il momento giusto ma non importa, tu ci sei, è solo questione di tempo. Eccolo, prendi il respiro e premi il grilletto, sei dentro!
EUFORIA: dopo aver atteso il momento giusto e aver sparato il tuo colpo il Trade parte, la direzione come previsto è quella giusta, il tuo conto aumenta:+ €20, 30, 40, 80, 160, 300…La posizione si chiude, i soldi sono tuoi, ottimo lavoro!
RABBIA: capita mio caro amico Trader. A volte spari il tuo colpo ma non va a segno. Hai preso uno Stop!
Cerca di non arrabbiarti, accetta la perdita perché fa parte del tuo lavoro.
Non farti prendere dal nervoso, non cercare di recuperare subito la perdita, ricorda che la psicologia nel Trading è importante e il voler recuperare immediatamente quel segno meno ti può portare a inanellare una serie di errori critici.
Fermati, fai un bel respiro, beviti una birra fresca e riprendi il tuo lavoro con calma quando sarai pronto per riprendere la mira.

Noi ti insegneremo le Tecniche per avere successo, per la psicologia nel Trading non possiamo fare molto se non aiutarti con questi post di modo da illuminarti il camino.
Mi raccomando, non sottovalutare questa parte del tuo lavoro da aspirante Trader.

Leave a Reply