Trader di Successo: William Delbert Gann

William Delbert Gann - Tecnica di Trading

William Delbert Gann nato Lufkin (Texas) il 6 giugno 1878 è stato un grande economista Americano.
Come spesso succedeva in quegli anni le famiglie erano molto numerose e povere e questo portò William a dover rinunciare agli studi ma le sue abilità matematiche gli avrebbero aperto la strada verso quello che divenne un vero e proprio successo finanziario.

Iniziò la sua carriera da Trader nei primi anni del 900′ proprio speculando sulla materia che più conosceva grazie all’attività del padre, il cotone.
Ciò che lo contraddistingueva era la sua enorme capacità di prevedere gli andamenti del mercato. Nel settembre del 1909 permise ad un reporter della rivista finanziaria The Ticker and Investment Digest di seguirlo mentre operava nella Borsa di New York. In quel mese il reporter attestò che delle 250 operazioni di borsa eseguite, il 92,3% risultarono vincenti, un risultato ritenuto praticamente impossibile anche per un operatore professionista.

Dovete sapere che i genitori di William volevano per lui un futuro ecclesiastico tanto è vero che questa convinzione lo portò a imparare scrupolosamente quanto riportava la bibbia e anche se scelse una vita completamente diversa da quella prettamente religiosa William utilizzava quanto appreso dalla Sacra scrittura anche nel Trading.
Nella Bibbia si recita: “Ciò che è stato sarà e ciò che si è fatto si rifarà; non c’è niente di nuovo sotto il sole” Ecclesiaste 1,9 e “conoscerete la verità e la verità vi farà liberi” Giovanni 8,32. Secondo William queste profezie trovavano riscontro anche nei mercati finanziari.
Forse questa sua dedizione gli dava una marcia in più o forse le sue tecniche non venivano prese sul serio perché nel corso degli anni nessuno riuscì ad eguagliare le sue performance nonostante la divulgazione delle sue strategie operative coi corsi che teneva (solo per una cerchia fortunatissima di Trader, ogni corso costava circa $5.000 che al cambio attuale sarebbero circa $70.000) e i diversi libri scritti:

  • Truth of The Stock Tape (1923)
  • Tunnel Thru The Air (1927)
  • Wall Street Stock Selector (1930)
  • New Stock Trend Detector (1936)
  • Face Facts America (1940)
  • How to Make Profits in Commodities (1941)
  • 45 Years in Wall Street (1949)
  • The Magic Word (1950)
  • WD Gann Economic Forecaster (1954)
  • How to Make Profits Trading In Puts And Calls
Secondo William tutti avrebbero dovuto seguire 24 semplici regole per avere successo nel trading:

Per operare con successo nel mercato azionario, il trader deve adottare regole precise, e seguirle fedelmente. Le regole esposte qui sotto sono basate sulla mia personale esperienza, e chi le seguirà difficilmente non avrà successo“, dal libro di W. D. Gann, “45 anni a Wall Street”, pubblicato nel 1949.

Scopriamole insieme:

1) quanto capitale usi: dividi il tuo capitale in 10 parti uguali e non rischiare mai più di un decimo del tuo capitale in una singola movimentazione;

2) usa gli ordini “stop loss”: proteggi sempre ogni tua operazione con un ordine stop loss 3 o 5 punti sotto;

3) non fare troppe operazioni: questo potrebbe essere in conflitto con la regola sull’uso del capitale;

4) non permettere che un profitto si trasformi in una perdita: dopo aver conseguito un profitto superiore al 3% alza il tuo ordine stop loss in modo da proteggere il tuo capitale investito;

5) non andare contro il trend: non comprare o vendere se non hai verificato il trend con i tuoi grafici;

6) quando sei in dubbio esci dal mercato, e allo stesso modo non entrarci;

7) opera solo su azioni con una buona dinamica di prezzo, stai lontano da quelle che si muovono lentamente;

8) distribuisci il tuo rischio: opera se possibile su 4 o 5 azioni, evita di mettere tutto il tuo capitale sulla stessa azione;

9) non dare mai ordini limitati: opera al prezzo di mercato;

10) non chiudere le tue posizioni senza una buona ragione, ma metti sempre gli stop loss per proteggere i profitti;

11) accumula un surplus: dopo una serie di operazioni chiuse in utile, metti un po’ di denaro in un conto riservato ai tuoi profitti di borsa da usare solo nei casi di emergenza o nei momenti di panico;

12) non comprare mai solo per incassare il dividendo;

13) non fare mai media al ribasso, questo è uno dei peggiori sbagli che un trader possa fare;

14) non uscire dal mercato solo perché non hai più pazienza, e allo stesso modo non entrare solo perché non sei più capace di aspettare;

15) evita di prendere piccoli profitti e grandi perdite;

16) non cancellare mai un ordine stop loss dopo averlo dato quando hai fatto l’operazione;

17) evita di entrare e uscire dal mercato troppo spesso;

18) cerca di essere capace di andare corto tanto quanto sei capace di andare lungo: segui il trend e fai i soldi;

19) non comprare mai solo perché il prezzo di una azione è basso, e allo stesso modo non andare corto solo perché il prezzo è alto;

20) stai attendo a non “piramidare” (reinvestire guadagni conseguiti nell’acquisto di titoli al rialzo per acquisire altri titoli) al momento sbagliato: aspetta finché l’azione ha rotto i livelli di resistenza prima di comprare ancora, e aspetta fino a che ha violato i livelli di distribuzione prima di vendere ancora;

21) scegli le azioni con scarso flottante per “piramidare” comprando, e le azioni con largo flottante per “piramidare” vendendo allo scoperto;

22) non fare mai “hedging” delle tue posizioni: se sei lungo di un’azione e questa comincia a scendere, non venderne un’altra allo scoperto per coprirti. Esci dal mercato; prenditi la perdita e aspetta un’altra opportunità;

23) non cambiare la tua posizione sul mercato senza un buon motivo: quando fai un’operazione, mantienila in base a una motivazione fondata o secondo un tuo precedente piano; e in seguito non chiuderla senza una indicazione precisa del fatto che il trend è cambiato;

24) evita di aumentare il numero delle tue operazioni dopo un lungo periodo di successi o un periodo di operazioni chiuse con profitto.

Alla prossima!

Leave a Reply