Volume Composite: HVN e LVN

Oggi parleremo del Volume Composite e della differenza tra HVN e LVN.
Ci eravamo lasciati sul Volume Composite (se ti è sfuggito l’articolo clicca qui).
Come ti avevo anticipato l’utilizzo del Volume Composite ci fornisce una chiave molto chiara di quelli che saranno i livelli di prezzo su cui il mercato potrebbe invertire o accellerare la sua corsa.
Come si chiamano questi livelli?
HVN: High Volume Node
LVN: Low Volume Node
Cerchiamo di entrare più nel dettaglio con un esempio:
Stai guardando il monitor e il mercato si avvicina a un livello di prezzo. Tu, (facciamo finta che non conosci quello che ti ho spiegato negli articoli precedenti: Order Flow e DELTA) non sai cosa succederà in prossimità di quel livello. Romperà? Rimbalzerà?
Bene, qui ci viene in aiuto il Volume Composite e i suoi livelli siglati come HVN e LVN.
Diciamo per esemplificare al massimo che se siamo in prossimità di HVN con buona probabilità il mercato rimbalzerà mentre se stiamo per imbatterci in un LVN il mercato con buona probabilità lo frantumerà.
Te lo ripeto, stiamo facendo finta di non sapere nulla su Order Flow e DELTA sugli scambi.
Tu invece sai bene che utilizzando Order Flow e DELTA hai già un significativo vantaggio sugli altri che invece possono solo affidarsi al loro Santo protettore!
Quello che vedi segnato dal rettangolo rosso nello screen che segue a prima vista potrebbe sembrare solo un istogramma incasinato ma non puoi immaginare quante informazioni utili siano racchiuse lì dentro!
Ti dico solo che molti Trader americani usano questo strumento più di ogni altra informazione di analisi tecnica quando devono tracciare livelli per decidere come operare.

Leave a Reply